LinkedIn: arrivano gli ADS anche in Italiano

Me lo annuncia una mail ieri mattina. E la mattina non è proprio il momento in cui un freelance pieno di cose da fare ha voglia di pensare ad altri investimenti per procacciare clienti. Ma dopo un caffè il mondo appare migliore e così ho iniziato a studiarmi le possibilità offerte dai LinkedIn Ads, di cui, lo devo ammettere, ero completamente digiuna.
Se conoscete il meccanismo dei Facebook Ads non vi lascerà sorpresi il meccanismo di quelli di LinkedIn, dove sta la differenza? Tutta nei contenuti ovviamente, gli Ads su LinkedIn servono per trovare nuovi clienti, nuovi lavori, nuove opportunità di collaborazioni con aziende e professionisti. Insomma, è come avere una finestra privilegiata nel mare magnum, spesso confuso, delle opportunità lavorative del giorno d’oggi.
Devo ammettere che la mail promozionale è stata ben studiata, si parte con un claim che farebbe gola a qualsiasi freelance sempre in cerca di qualcosa di nuovo (perché è bello cambiare, perché il commercialista è sempre lì con il fiato sul collo che ti incita: “Fattura, fattura, fattura!”, perché la prima regola per un freelance é non farsi scappare nessuna opportunità, avere più clienti possibili, spaziare in vari settori per mantenere ampio il portfolio): “I tuoi clienti sono iscritti a LinkedIn. Trovali oggi!”.
Annunci